Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

Vegan perchè: mille domande mille risposte di Franco Libero Manco

2 Aprile 2019 ore 17:30 - 21:00

“Non è vero che l’uomo consumistico non ama gli animali. Invece li ama molto, specialmente se ben cucinati.
L’uomo moderno soffre della peggiore di tutte le malattie cardiache, l’incapacità di amare col cuore.
Molti pensano che amare col cuore, e amare anche gli animali, sia pura emotività e sentimentalismo. Si tratta invece di sanità morale e di razionalità più profonda di quella egoistica. [….]”
(Giovanni Martinetti – “Il dolore è uguale per tutti”)

 

Leggi condividi e diffondi: PROGETTO PACE NEL MONDO – EDUCARE L’UMANITA’ ALLA PACE di Franco Libero Manco

Visita il nostro sito Associazione Vegan Animalista

Metti “Mi piace” sulla pagina Facebook del presidente Franco Libero Manco

Metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook AVA Associazione Vegan Animalista

Vieni a trovarci presso la nostra sede di Roma in Piazza Asti, 5/A siamo aperti tutti i giorni dalle ore dodici alle diciotto

Iscriviti alla nostra Newsletter

Visiona iscriviti e condividi le nostre videoconferenze dal nostro canale Youtube

 Iscriviti ai nostri gruppi su Facebook:

AVA Associazione Vegan Animalista

Supporta Agripunk e tutti i Rifugi di Animali Liberi

Partecipa, metti “Mi Piace” e condividi l’evento su Facebook Vegan perchè: mille domande mille risposte

 

Vegan perchè: mille domande mille risposte

di Franco Libero Manco

Martedì 2 aprile 2019 dalle ore 17,30, in via del Teatro Pace 32 Roma (piazza Navona), conferenza del Dr. Franco Libero Manco, Presidente AVA, sul tema

“VEGAN PERCHE’:
MILLE DOMANDE,
MILLE RISPOSTE”

Durante la conversazione saranno trattati i molti aspetti e gli interrogativi che caratterizzano la scelta vegan al fine di dimostrare i benefici che ne derivano, soffermandoci sulle domande che verranno da parte dei partecipanti.

Si risponderà alle domande del pubblico.
Ingresso libero e gratuito.
Per info tel. 3393586193 – 333 9633050

UN ALIMENTO E’ ADATTO ALL’ALIMENTAZIONE UMANA SE…

E’ COMPATIBILE CON IL NOSTRO ORGANISMO

E RISPONDE ALLE SEGUENTI CARATTERISTICHE:

1: essere esteticamente attraente, appetibile, desiderabile
2: avere un buon profumo

3: essere commestibile da crudo, gradevole e gustoso

4: essere facilmente digeribile e assimilabile

5: avere il giusto ed equilibrato quantitativo di nutrienti

6: essere compatibile con la morfologia umana

7: non contenere residui chimici né adulterazioni

8: non deve generare patologie

9: non essere facilmente deperibile

10 : non causare danni all’ecosistema

11 :essere economicamente conveniente
12: essere eticamente compatibile

13. essere un alimento necessario e apportare benefici al nostro organismo

———————————

1: essere esteticamente attraente, appetibile, desiderabile:
un pezzo di carne cruda, un pesce, un mollusco, un volatile, il corpo di un animale morto, è tutt’altro che desiderabile: attrae solo gli animali predatori, gli sciacalli, gli avvoltoi, i serpenti, non l’uomo.

2: avere un buon profumo:
se non è camuffata con la cottura e con le spezie la carne dell’animale morto emana il tipico ripugnante fetore dei cadaveri.

L’odore della carne e del pesce è nauseabondo e la puzza serve a tenerci lontani da quell’alimento.

3: essere commestibile da crudo, gradevole e gustoso:
la carne cruda è durissima per la dentatura umana e non è gradevole al gusto.

Sono necessari dai 5 ai 20 giorni di frollatura per ammorbidirla.

Carne e pesce per motivi di igiene e masticazione devono essere cotti e la cottura altera e distrugge quasi del tutto le proprietà nutrizionali.

4: essere facilmente digeribile e assimilabile:
la carne impiega dalle 50 alle 70 ore dal momento dell’assunzione all’espulsione e soprattutto è di difficile assimilazione perché i legami delle cellule resistono agli enzimi digestivi.

5: avere il giusto ed equilibrato quantitativo di nutrienti:
la carne è priva di carboidrati, di fibre, povera di vitamine (specialmente quelle termolabili) e di enzimi in gran parte distrutti con la cottura.

Anche i minerali sono resi inorganici con la cottura e quindi di difficile utilizzo dall’organismo; inoltre la cottura altera anche le proteine che flocculano, i grassi si ossidano.

La cottura del pesce rende quasi inservibili gli omega 3.

6: essere compatibile con la morfologia umana:
se l’essere umano fosse strutturato anatomicamente a mangiare anche la carne avrebbe denti adatti a lacerarla direttamente dall’intero animale, saliva, stomaco, intestino ed enzimi appropriati a neutralizzare l’acido urico.

L’essere umano manca di artigli, di zanne, non ha velocità necessaria a rincorrere la preda e soprattutto ha repulsione alla vista del sangue e dei cadaveri.

7: non contenere residui chimici né adulterazioni:
carne e pesce contengono residui chimici dei mangimi e di medicinali somministrati agli animali d’allevamento.

Inoltre gran parte della carne deriva da animali ammalati.

8: non deve generare patologie:
la statistiche dicono che maggiore è il quantitativo di proteine animali consumate è maggiore è la possibilità di contrarre patologie come uricemia, ipertensione, reumatismo, gotta, cancro, diabete, malattie cardiovascolari…

Inoltre è ricca di grassi saturi e colesterolo, genera radicali liberi, leucocitosi digestiva, acidifica il pH del sangue, sottrae calcio all’organismo.

9: non essere facilmente deperibile:
come tutti gli organismi animali morti la carne, specialmente il pesce, va in rapida putrefazione sviluppando putrescina, cadaverina istamina, ammoniaca, indolo, scatolo…

10: non causare danni all’ecosistema:
gli spazi per adibirli a pascolo e la coltivazione dei mangimi per animali d’allevamento sono la prima causa di deforestazione.

Assorbono il 70% delle terre coltivabili, producono il 21% di gas serra, il 37% di metano, il 65% di perossido di azoto.

Gli allevamenti intensivi solo in Italia inquinano quanto 140 milioni di esseri umani e un solo impianto ittico quanto 60.000 persone.

11:essere economicamente conveniente:
con il costo medio di un kg di carne (20 euro circa) si possono acquistare derrate alimentari per il nutrimento di 3 giorni di una persona.

Il 75% della spesa sanitaria in Europa e in Italia viene assorbita dalle cure per neutralizzare gli effetti della cattiva alimentazione.

La spesa farmaceutica annua è di 2,5 miliardi di euro solo per farmaci antitumorali. Senza le sovvenzioni statali il costo della carne sarebbe proibitivo per la maggioranza delle persone.

12: essere eticamente compatibile:
la carne è il risultato della sofferenza e dell’uccisione di miliardi animali allevati in modo brutale è uccisi nel più totale disprezzo della loro vita e della loro sofferenza; è un prodotto che avvalora la legge del più forte e che rende insensibili all’altrui sofferenza.

Degrada moralmente, preclude l’evoluzione dello spirito, rende più aggressivi, abbassa le frequenze energetiche dei chakra…

13. essere un alimento necessario e apportare benefici al nostro organismo:
la buona salute dei vegani dimostra che la carne non è necessaria alla nostra salute; non apporta benefici ma causa le peggiori moderne patologie: diabete, ipertensione, uricemia, cancro, ictus, infarto…

LA CARNE DI QUALUNQUE ANIMALE E’ TUTT’ALTRO CHE COMPATIBILE CON LA NATURA UMANA

NON SOLO NON E’ NECESSARIA MA È PORTATRICE DI DANNI

AL NOSTRO ORGANISMO, ALLA NOSTRA COSCIENZA, AGLI ANIMALI, ALL’AMBIENTE, AL TERZO MONDO, ALL’ECONOMIA

(Franco Libero Manco)

 

L'immagine può contenere: spazio all'aperto

“Sappiate volere con dolcezza, senza scosse e sobbalzi; abbiate un’immaginazione viva, ardente e portatevi fuori di voi stessi per recare aiuto agli altri.
Tutto nasce dal Pensiero.
Se è puro condurrà all’Amore verso ogni Vita” (Anonimo)
Ogni Essere Senziente è espressione del Cosmo, è una stella che attraversa questa dimensione.
E’ immagine ed incarnazione del Sole e della Luce più sublime.
Non solo l’Uomo è rappresentazione del divino.
Lo è ogni Vita.
Chi uccide o tortura commette un atto per cui non v’è salvezza.
Rispetto e Armonia sono declinazioni del verbo amare.
Chi sopprime una Vita, uccide un’Anima.
Chiunque compia un simile gesto, contribuisce alla condanna dell’uomo.
Ogni azione comporta sempre una conseguenza.
Senza Amore, la scelleratezza domina la mente e il cuore della nostra specie.
L’Amore chiama amore.
Il sangue invoca ed esige sempre e solo sangue.
Se ammazzi, sei un assassino.
“Dio è morto” diceva un grande filosofo.
Ad ucciderlo è l’Uomo, ogni giorno, ogni istante.

Mai gli Animali Non Umani.

– Il Nostro Canto Libero –

Vegan perchè: mille domande mille risposte di Franco Libero Manco

Luogo

AVA Associazione Vegan Animalista
Piazza Asti 5/A
Roma, 00182 Italia
+ Google Maps
Telefono:
06 7022863 – 3339633050
Sito web:
associazionevegananimalista.it