Gli elefanti amano incontrarsi. Essi si riconoscono l’un l’altro dopo anni e anni di separazione e si salutano con selvaggia gioia chiassosa. Barriscono e strombazzano, sbattono le orecchie e sfregano per terra, intrecciando le proboscidi. (Jennifer Richard Jacobson)

Gli elefanti amano incontrarsi. Essi si riconoscono l’un l’altro dopo anni e anni di separazione e si salutano con selvaggia gioia chiassosa. Barriscono e strombazzano, sbattono le orecchie e sfregano per terra, intrecciando le proboscidi. (Jennifer Richard Jacobson)

Gli elefanti amano incontrarsi. Essi si riconoscono l’un l’altro dopo anni e anni di separazione e si salutano con selvaggia gioia chiassosa. Barriscono e strombazzano, sbattono le orecchie e sfregano per terra, intrecciando le proboscidi.
(Jennifer Richard Jacobson)

Ho visto un ragazzo con la testa rapata che somigliava a un naziskin uscire da una discoteca ubriaco, alle 4 di mattina. L’ho visto salire su una macchina, sgommare e schiantarsi a 180 all’ora su un albero. E ho pianto… Ho pianto perche’ era un albero bellissimo. Un tiglio. (Gino & Michele)

Ho visto un ragazzo con la testa rapata che somigliava a un naziskin uscire da una discoteca ubriaco, alle 4 di mattina. L’ho visto salire su una macchina, sgommare e schiantarsi a 180 all’ora su un albero. E ho pianto… Ho pianto perche’ era un albero bellissimo. Un tiglio. (Gino & Michele)

Ho visto un ragazzo con la testa rapata che somigliava a un naziskin uscire da una discoteca ubriaco, alle 4 di mattina.
L’ho visto salire su una macchina, sgommare e schiantarsi a 180 all’ora su un albero.
E ho pianto… Ho pianto perche’ era un albero bellissimo. Un tiglio. (Gino & Michele)